Video di Papa Francesco ad Assisi e la nuova enciclica: ecco il racconto

Per la quarta volta Papa Francesco si è recato ad Assisi, la città del Santo della fratellanza: ecco il resoconto e il video dell’arrivo.

Il Santo Padre ha voluto svolgere questa visita in forma privata senza quindi la presenza dei fedeli.
E’ stata l’occasione anche per firmare la Sua nuova enciclica, la terza del pontificato: “Fratelli tutti“.
Il testo dell’enciclica
Non è un caso che l’evento sia accaduto proprio nella terra di quel Santo di cui Francesco ha preso il nome e che riprende, nel titolo, prorio le parole del “Poverello di Assisi”.

Bergoglio è stato accolto nella cittadina umbra con un cartello di caloroso benvenuto: «Bentornato Santo Padre Francesco: Assisi accoglie con gioia l’Enciclica Fratelli tutti».

Qui sotto potete vedere il video dell’arrivo.

Prima una visita a sorpresa alle suore clarisse del monastero Vallegloria di Spello, dove era già stato nel 2019. Qui il Papa ha pregato e si è fermato a pranzo per poi raggiungere, nel pomeriggio, la città di San Francesco.
Sulla tomba del Santo il Santo padre ha celebrato la messa in privato senza tenere l’omelia. Ad assistere alla celebrazione soltanto il cardinale Agostino Vallini, legato pontificio per le Basiliche di San Francesco e di Santa Maria degli Angeli in Assisi, e il vescovo della diocesi, monsignor Domenico Sorrentino, insieme ad alcuni frati e ad alcune religiose.

Al termine della messa, Bergoglio ha firmato lì l’enciclica, che porta come titolo proprio una citazione di San Francesco: “Fratelli tutti” e che ha per oggetto un tema che sta, da sempre, molto a cuore al Papa.
Il documento è un testo sul tema della fratellanza umana che Francesco ha portato avanti anche in recenti visite internazionali.

Si tratta di un richiamo la vocazione universale alla fraternità e alla fratellanza e all’impegno per una conversione “politica” del nemico in amico.

Bergoglio ha scelto le parole del santo di Assisi per inaugurare una riflessione a cui tiene molto sulla fraternità e l’amicizia sociale e dunque intende rivolgersi a tutte le sorelle e i fratelli, a tutti gli uomini e le donne di buona volontà che popolano la terra. A tutti, in modo inclusivo e mai escludente”. E questo mette la parola fine alle proteste, da qualche parte sollevate, sul fatto che manca la parola “sorelle” nel titolo.

Vedi qui sotto il video dell’arrivo del papa ad Assisi.



(Visited 1 times, 18 visits today)

Tag:

4 Ott , 2020 - In Papa Francesco - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...