Il testamento di Giovanni Paolo II ai giovani

Ecco le parole lasciate come testamento spirituale da San Giovanni Paolo II ai giovani di oggi e domani.
L’occasione è stata la storica veglia del Papa con i Giovani a Tor Vergata nella GMG dell’anno santo 2000.
Un messaggio sempre attuale ieri come oggi e come lo sarà nel futuro.
Da trasmettere anche alle future generazioni.
Per chi c’era e per chi non c’era, ma vuole camminare sulla strada della santità.

«Ecco Cari giovani è difficile credere in un mondo così nel 2000, si è divisi: non è il caso di nasconderlo. E’ difficile ma con l’aiuto della Grazia è possibile » .
«E’ Gesù che cercate quando sognate di felicità è lui che vi aspetta quando niente vi soddisfa di quello che trovate, è lui la bellezza che tanto vi attrae, è lui che vi spinge a deporre le maschere temendo le falsità della vita, è lui che evidenzia nel cuore le decisioni più vere che altri vorrebbero troppo facili ».
« Voi non vi rassegnerete ad un mondo in cui altri esseri umani muoiono di fame, restano analfabeti, mancano di lavoro; voi difenderete la vita fino al momento della suo sviluppo; vi sforzerete con ogni vostra energia di rendere questa terra sempre più abitabile per tutti » .
«Siete qui convenuti per affermare che nel nuovo secolo voi non vi interessa ad essere strumenti di violenza e distruzione difenterete la faccia pagando anche di persona se necessario » .
«Dicendo Si a Cristo voi dite si ad ogni vostro più nobile ideale, Io credo perché Egli regni nei vostri cuori e l’umanità del nuovo secolo e del nuovo millennio; non abbiate paura di affidarvi a Lui. Egli vi guiderà, vi darà la forza di seguirLo ogni giorno e in ogni situazione».
«C’è un proverbio in polacco … vuol dire se tu se tu vivi con i giovani dovrai diventare anche giovane».




(Visited 1 times, 396 visits today)

Tag:

14 Gen , 2020 - In Papi - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...