Santa Gertrude e il cuore mistico

Santa Gertrude nacque nel 1256 in Germania, su sua stessa richiesta venne affidata a soli 5 anni all’abbazia di Helfta.

Lì venne educata e fu fatta studiare dalle suore con cui rimarrà tutta la vita.

Ancora poco più che ventenne dovette superare una profonda crisi spirituale.

Subito dopo ebbe una visione che le fece mutare completamente la sua interiorità.

Il 27 gennaio del 1281 ebbe la prima esperienza mistica: vide un giovanetto che, presa per mano, la aiutava a superare il groviglio di spine che opprimeva la sua anima.

Santa Gertrude Magna

Santa Gertrude Magna

Gertrude riconobbe la mano piena di stigmate.

Era Gesù colui che con il suo sacrificio salvò le nostre anime.Da quel momento intensificò le letture delle Sacre Scritture e in particolare di Sant’Agostino.

Molte furono le esperienze mistiche che visse. La maggior parte avvennero durante la Santa Messa o durante l’Ufficio divino.

In seguito verrà composta un opera che le racconterà di cui solo il secondo libro è sicuramente da attribuire alla sua penna: Le Rivelazioni di Santa Gertrude.

Iniziò il culto del Sacro Cuore di Gesù.

Santa Gertrude sentiva Gesù presente nel suo cuore in forma di mistico bambino. Infatti nelle sue opere ritroviamo frequenti i riferimenti alla metafora dell’amore di Dio per l’uomo rappresentata dal cuore del Cristo.

Nella sua iconografia, Santa Gertrude è sovente rappresentata con un cuore sul petto circondato da fiamme, con l’immagine di Gesù bambino al centro.

(Visited 22 times, 4 visits today)

Tag:

16 Nov , 2016 - In Frontiere dello spirito, Santi e Beati - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...