Santa Francesca Romana prega per noi

Da Santa Francesca Romana possiamo trarre uno dei più grandi insegnamenti di vita per il cristiano.

Nata nella Roma del ‘300 fu destinata a sposarsi in giovanissima età.

Ciò le causò fortissimi tutrbamenti sia mentali che nel corpo tanto da rischiare addirittura di morire.

Questo perchè era fortissimo in lei il desiderio di dedicare la vita a Dio e al servizio degli umili.
Fu il suo precettore morale a indicarle la via con questa frase: “Piangi perché vuoi fare la volontà di Dio o perché vuoi che Lui faccia la tua? “

L’insegnamento è chiaro per tutti noi: si può accettare il destino che il Signore a disposto per noi in pace o disperandoci.

Francesca accettò quindi la vita matrimoniale sempre onorando i ssuoi doveri verso la famiglia acquisita ma mai mancando di far visita ed aiutare i poveri, i malati e i bisognosi.
Ella dolorosamente riuscì a coniugare entrambe le incombenze accettando la propria croce.

Si racconta che il suocero, ricco commerciante, vendete tutte le sue riserve di grano per evitare che Santa Francesca Romana, continuasse a regalarne ai poveri.
Ma per miracolo i granai tornavano a riempirsi!

Questo evento fece si che Ella venne lasciata libera di seguire la propria dedizione a Dio da parte di suocero e marito.
Ma l’insegnamento per tutti sta in questo.
Molti di noi pensano che la propria vita non sia come la vorremmo.
Scelte sbagliate, il lavoro, un coniuge non giusto.
Se non avessi fatto questo… se non mi fosse successo qust’altro…

Soprattutto ci sentiamo intrappolati nella propria vita.

E’ il demonio che ci inganna e ci fa pensare che le ifficoltà ci si oppongono alla santità.

Ma è tutto il contrario: come Santa Francesca dobbiamo accetare le croci che Dio ci ha voluto porree attraverso queste giungiamo alla santità.
Sono spesso piccole cose ma di grande valore per il cristiano.

Preghiera a Santa Francesca Romana

(preghiera composta da una monaca di S. Cecilia)

S. Francesca,

donna di Dio, “Ceccolella”, amica dei trasteverini,
“advocata urbis”, patrona degli oblati,
serva dei poveri, prega per noi.
Intercedi presso Dio, Padre di tutti,
perché la Chiesa sia santa ed immacolata,
una e irreprensibile al Suo cospetto,
perchè il mondo conosca la Pace;
perchè questa città sia testimone di cattolicità,
di autentica cultura, di vera religiosità,
di luminosa spiritualità.
Ti preghiamo in questo luogo,
in cui tu sei venuta tante volte a pregare,
in cui è viva la memoria della tua famiglia,
in cui si legge la tua storia di dedizione ai poveri e agli ammalati,
di sacrificio e di adesione alla volontà di Dio,
di obbedienza, di amore,
luogo in cui tu hai gustato la dolcezza del Signore
e l’amarezza delle insidie demoniache,
luogo di cui tu hai conosciuto i travagli, le problematiche,
le angosce e le speranze: vieni incontro alla nostra debolezza,
sostieni ogni nostra volontà di bene,
intercedi perchè la forza, la luce, la gioia, dello Spirito Santo
alimentino ogni nostro pensiero, progetto, iniziativa, e azione;
e in tutto si compia la volontà del Padre per Cristo nostro Signore:
Amen.


(Visited 1 times, 5 visits today)

Tag:

9 Mar , 2019 - In Frontiere dello spirito - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...