San Patrizio, evangelizzatore dell’Irlanda

San Patrizio fu colui che nel V secolo convertì l’Irlanda al Cristianesimo e ne fu l’evangelizzatore.

«Arrivato in Irlanda, ogni giorno portavo al pascolo il bestiame, e pregavo spesso nella giornata; fu allora che l’amore e il timore di Dio invasero sempre più il mio cuore, la mia fede crebbe e il mio spirito era portato a far circa cento preghiere al giorno e quasi altrettanto durante la notte, perché allora il mio spirito era pieno di ardore».

Questo un brano significativo delle “Confessioni” del Santo Patrono d’Irlanda.

Molte le storie riguardanti questo amatissimo Santo.

Secondo quanto riporta la tradizione irlandese, nell’isola non ci sarebbero più serpenti da quando San Patrizio li cacciò in mare.

Infatti il Santo Patrono,  secondo la leggenda, si sarebbe isolato in meditazione sulla montagna sacra irlandese, Croagh Patrick.

Su questa San Patrizio vi avrebbe trascorso quaranta giorni, al termine dei quali avrebbe gettato una campana dalla sommità del monte, nell’attuale Baia di Clew al fine di debellare i serpenti e scacciare le impurità, formando le isole che vi sono attualmente.

Celebre anche la leggenda del pozzo di San Patrizio. Era questo un pozzo senza fondo, da cui si aprivano le porte del Purgatorio.

Grazie ad un trifoglio, si narra, San Patrizio avrebbe spiegato agli irlandesi il concetto cristiano della Trinità, sfogliando le tre piccole foglie legate ad un unico stelo.

Da questa tradizione la raffigurazione della leggendaria figura di San Patrizio anche nell’emblema nazionale irlandese, il trifoglio (shamrock).

(Visited 1 times, 1 visits today)

Tag:

16 Mar , 2017 - In Frontiere dello spirito, Santi e Beati - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...