San Clemente terzo Vescovo di Roma

San Clemente è ricordato come il terzo Papa di Roma.

Della sua vita sappiamo poco e le notizie sono incerte, forse nato a Roma, probabilmente, in gioventù, era al seguito di Paolo.

Il giorno della sua memoria è stabilito nella data della deposizione del suo corpo a Roma.

Da quanto ci dice sant’Ireneo “risuonava ancora al suo orecchio la predicazione degli Apostoli”.

Sicuramente fu persona colta, con profonda conoscenza delle Sacre Scritture e dei testi ebraici e non canonici.

Trattasi della Prima Clementis: un testo ampliamente diffuso in tutta la cristianità e i cui principi rimangono validi tuttora.

Di lui si ricorda una famosa lettera inviata ai Corinzi che si erano rivoltati alle autorità ecclesiastiche.

Papa San Clemente I

Papa San Clemente I

In essa sono ricordate la’origine divina delle stesse autorità ecclesiastiche, le norme per la successione apostolica , la supremazia della Chiesa Romana su tutte le altre e il dovere  il dovere dell’obbedienza ai governanti nelle cose terrene.

Inoltre fa riferimento ai martiri delle persecuzioni degli imperatori romani e indica la comunità cristiana come esempio di fratellanza.

Come detto, della sua vita poco si sa.

Una certa tradizione lo vuole martirizzato per ordine dell’imperatore romano Nerva.

San Clemente sarebbe infatti stato affogato con un’ancora legata al collo in esilio in Crimea.

Altri invece parlano della sua morte avvenuta nel 101 dopo Cristo senza tuttavia far menzione alcuna di esilio o martirio.

A lui è dedicata una basilica sul colle Celio fin dal IV secolo d. C. ed è venerato come San Clemente Romano.

Letture consigliate:
Storia di San Clemente Papa

(Visited 7 times, 3 visits today)

Tag:

23 Nov , 2016 - In Papi, Santi e Beati - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...