I Sacramentali attirano benedizioni e salvaguardano dal Maligno coloro che li usano

I sacramentali attirano benedizioni e salvaguardano coloro che li usano dal Maligno.
I Sacramentali che ci proteggono da tre domini principali del diavolo sugli uomini: a) provocare mali fisici su di loro, i loro beni e la loro salute; b) tentazioni che incitano al peccato; c) colpire i corpi degli uomini (con possedimenti diabolici, infestazioni, ecc.).
I Sacramentali indeboliscono e respingono le influenze diaboliche in particolare gli esorcismi.

Tuttavia, non hanno la stessa valenza dei Sacramenti che sono molto più potenti.
Costituiscono un importante aiuto aggiuntivo per il bene dei fedeli in quanto ci dispongono per ricevere la Grazia Santificante.

Secondo il catechismo della Chiesa cattolica, i Sacramenti funzionano ex opere operato (per il fatto stesso che l’azione è compiuta), cioè in virtù dell’opera salvifica di Cristo eseguita una volta per tutte: ogni volta che un Sacramento viene celebrato secondo l’intenzione della chiesa, il potere di Cristo e dello Spirito Santo agisce in lui e da lui.
Quali sono? Battesimo, Confessione (Riconciliazione), Eucaristia (la Comunione), la Cresima (Confermazione), Matrimonio, l’Ordine sacro, Unzione degli infermi.

Invece i Sacramentali lavorano ex opere operantis, cioè in proporzione alla fede di coloro che li usano. Con la preghiera della Chiesa preparano a ricevere e predispongono a collaborare con lo Spirito Santo.

Il Sacramentale è l’atto della preghiera/benedizione che solo il sacerdote (il Vescovo o il Diacono), Ministro di Dio, effettua sulla nostra persona o oggetto.
Non è quindi uno speciale rito, affinché un oggetto che portiamo a benedire, acquisti il potere di difenderci dal male o di renderci più forti nella fede.

Un crocifisso, l’acqua benedetta, sono il simbolo del sacramentale in quanto posseduti dalla persona su cui viene fatta la preghiera/benedizione, dal sacerdote, e non in quanto oggetti divinizzati a se stanti.

Per esempio quando il sacerdote benedice la nostra abitazione, lo fa per renderla un posto migliore (spiritualmente parlando) per la famiglia che la abita e non per rendere sacro quel luogo!
Un oggetto non ha il potere di salvarci, solo Dio ci salva.

L’esorcismo è un Sacramentale.
In quest’ottica e per questo motivo, anche l’esorcismo è un Sacramentale (non un Sacramento), in quanto ci libera dal maligno e ci dispone a ricevere i Sacramenti degnamente.
La Chiesa è sempre stata persuasa che nei sacramentali vi sia una forza ed efficacia speciali per produrre alcuni effetti soprannaturali, sia spirituali che fisici:

Concessione della Grazia attuale . Questo è l’effetto principale dei sacramentali; come la benedizione di un abate, la benedizione nuziale, ecc., ringrazio di cuore per l’adempimento dignitoso degli obblighi accettati. I ringraziamenti attuali sono considerati sufficienti ed efficaci per ottenere questi effetti.

Il perdono del peccato veniale . Virtù che è stata generalmente attribuita ai sacramentali, come l’acqua lustrale, le ceneri benedette all’inizio della Quaresima, alcune preghiere, ecc.

La repressione del diavolo.

Il funzionamento di un bene temporaneo . La benedizione dei malati, case, colture, ecc.,

I sacramentali sono segni della fede della Chiesa, da questa fede derivano tutte le loro forze o poteri.

Istituiti come la tutela dei fedeli contro il diavolo, aumentano i beni materiali e spirituali, santificando la misura in cui sono impartiti e ricevuti con fede. I sacramentali sono un complemento efficace dei sacramenti nella lotta contro il malvagio.

Tutto ciò che è benedetto disturba il diavolo e indebolisce la sua azione. Pertanto, in modo complementare alla vita nella grazia di Dio, gli esorcisti raccomandano l’uso permanente di acqua santa, sale e olio consacrati o benedetti.

(Visited 1 times, 581 visits today)

Tag:

25 Nov , 2019 - In Frontiere dello spirito - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...