Preghiera a San Giuseppe per la protezione della famiglia

San Giuseppe è probabilmente, nel Vangelo, il personaggio più laico.

Egli è un uomo normalissimo, esercita la professione di falegname, di lui abbiamo poche informazioni, solo alcuni racconti funzionali alla Missione di Cristo sulla Terra.

Ciò non di meno la sua figura è importantissima. E la sua presenza è sempre a supporto dell’Incarnazione.

Il Signore si incarna in una famiglia normalissima, a cui capo vi è proprio Giuseppe.

Una famiglia che vive una realtà comunissima e sempre presente nella storia dell’uomo: quella del lavoro e della povetà.

San Giuseppe è l’esempio di vita reale totalmente offerta al servizio di Cristo.

San Giuseppe ci è di esempio per tutti coloro che in Cristo credono, a Cristo obbediscono e di Lui si fidano.

Nella vicenda dell’Incarnazione egli è così presente:

San Giuseppe è lo sposo di Maria;

San Giuseppe sarà il padre putativo di Gesù;

porterà avanti l’Incarnazione come avvenimento storico, come fatto umano e societario.

Sarà San Giuseppe a presiedere la famiglia di Nazareth, a sostenerla con il suo lavoro, a difenderla e proteggerla, senza fare la parte del protagonista, ma lasciando a Dio di esserlo.

San Giuseppe è il custode della più alta e sacra verginità, quella di Maria, e della immacolatezza del Figlio di Dio.

 

E come lo è stato? Non mettendosi a dire: qui ci sono io che li difendo tutti e due, ma scomparendo… Ha custodito la santità di Gesù e di Maria scomparendo agli sguardi di tutti, fuorché ai loro.

San Giuseppe ha accettato il disegno del Signore e si è fatto condurre per strade di cui non conosceva la meta finale.

Ha rinunciato a capire ed ha accettato di credere. Ha rinunziato a comandare ed ha accettato di obbedire.

Eppure, credendo, si è lasciato condurre dal Signore e Lui lo ha introdotto in un modo particolarmente intimo nel Mistero dell’Incarnazione e della Salvezza.

E ora affidiamoci a lui come ad un padre di famiglia affettuoso e sempre pronto a porre la sua opera al nostro bisogno.

24shop24.it - store on line

A TE, O BEATO GIUSEPPE

A Te, o beato Giuseppe, stretti dalla tribolazione, ricorriamo,

e fiduciosi invochiamo il tuo patrocinio dopo quello della tua santissima Sposa.

Per quel sacro vincolo di carità, che Ti strinse all’Immacolata Vergine Maria, Madre di Dio,

e per l’amore paterno che portasti al fanciullo Gesù, riguarda, Te ne preghiamo,

con occhio benigno la cara eredità, che Gesù Cristo acquistò col suo Sangue,

e col tuo potere ed aiuto sovvieni ai nostri bisogni.

Proteggi, o provvido custode della divina Famiglia, l’eletta prole di Gesù Cristo:

allontana da noi, o Padre amatissimo, gli errori e i vizi, che ammorbano il mondo;

assistici propizio dal cielo in questa lotta col potere delle tenebre, o nostro fortissimo protettore;

e come un tempo salvasti dalla morte la minacciata vita del pargoletto Gesù,

così ora difendi la santa Chiesa di Dio dalle ostili insidie e da ogni avversità;

estendi ognora sopra ciascuno di noi il tuo patrocinio, affinché a tuo esempio

e mediante il tuo soccorso, possiamo virtuosamente vivere,

piamente morire e conseguire l’eterna beatitudine in cielo.

Così sia

(Visited 1 times, 2.271 visits today)

Tag:

18 Mar , 2017 - In Frontiere dello spirito, Preghiere, Santi e Beati - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...