Il piano della CEI per il ritorno alla Santa Messa

La Cei ha predisposto un “piano” per il ritorno dei fedeli ad assistere alla Santa Messa.
Ecco quanto trapelato fin’ora dalle fonti giornalistiche.
Non vi è dubbio alcuno che la “presenza” nelle chiese e la vita religiosa all’interno di esse è uno dei bisogni dei credenti.
«Con tutta l’attenzione richiesta dall’emergenza dobbiamo tornare ad “abitare” la Chiesa, il Paese ne ha un profondo bisogno – sono le parole del sottosegretario della Cei don Ivan Maffeis – c’è una domanda enorme e rispondere significa dare un contributo alla coesione sociale» .
Il Sottosegretario afferma che la CEI sta pensando a modalità di partecipazione compatibili con l’esigenza di protezione dei fedeli stessi.
Ecco dunque a cosa si è pensato.
Innanzi tutto chiariamo un punto: la preghiera personale anche fuori dalle celebrazioni non è mai stata vietata. Chiunque può attendere alla propria esigenza di preghiera recandosi nel luogo di culto da solo e purchè distanziato di almeno un metro. Come senpre è stato.
La linea guida nei momenti di riunione dei fedeli sarà senz’altro la distanza. Cià presuppone che le Messe non potranno essere affollate nè le celebrazioni dei sacramenti potranno vedere le chiese gremite di parenti amici, almeno per un pò.

Si pensa alla celebrazione della Settimana Santa con un minimo di presenze. Oltre al celebrante la partecipazione di un diacono, di chi serve all’altare, oltre che di un lettore, un cantore, un organista.

Si propone una presenza di fedeli contingentata, uso di guanti e mascherine ed eventualmente una sorta di “servizio d’ordine” di volontari parrocchiani per regolare l’afflusso.
Naturalmente non potra mancare il principio di igienizzazione e sanificazione dei locali preposti al culto.
Cresime e Comunioni probabilmente saranno rimandate a settembre o ottobre.

24shop24.it- Negozio online casa- salute- benessere- sport


Battesimi e funerali invece saranno celebrati con la presenza dei soli parenti più prossimi. Per i funerali infatti il DCPM dle 4 maggio ha già stabilito la presenza di un massimo di 15 persone tutti parenti più prossimi. Naturalmente nel rispetto dell’usi di mascherine e guanti e distanza.

(Visited 1 times, 47.864 visits today)

Tag:

4 Mag , 2020 - In Frontiere dello spirito - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...