MENUMENU

Papa Francesco e il bambino che piange

Ancora una splendita prova di umanità di Papa Francesco che incontra un bambino che piange il papà morto.

nel mese di aprile Papa Francesco fa visita ad una zona disagiata di Roma: Corviale.

E una struttura popolare, un serpentone di cemento ove problemi e contraddizioni delle periferie sono particolarmente evidenti.

Papa Francesco incontra prima di tutto i bambini che fanno il catechismo.

Affida loro un compito speciale: la preghiera per i mafiosi perchè anche loro siano toccati da Cristo e si convertano.

La catechesi riservata loro dal Pontefice è il messaggio che il comportamento buono e pio avvicina al Signore e quindi vengono accolti in Paradiso anche coloro che a Lui non credono.

Anche il piccolo Emanuele è fra i bambini accolti dal Papa. Deve rivolgere a Francesco la domanda preparata. Ma davanti agli altri bambini e forse un po’ intimorito dalla circostanza non riesce a pronunciarla. Sta piangendo e si copre il volto con le mani.

Sapremo poi che proprio lui è stato particolarmente colpito dalle parole del Ponteficie.

Papa Francesco allora lo incoraggia il bimbo a venire accanto a lui sul palco e a dirgliela all’orecchio.

Vediamo quindi, nel video qui sotto tratto da tg2000 speciale,  il Ponteficie abbracciare Emanuele e scambiare con lui alcune amorevoli frasi.

Sarò proprio Papa Francesco a svelare in un momento successivo quanto detto in quell’occasione.

«Magari tutti sono le sue parole – potessimo piangere come Emanuele quando abbiamo un dolore come lui nel cuore. Lui piange per il papà. Io ho chiesto il permesso a Emanuele di dire in pubblico la sua domanda. Poco fa è venuto a mancare il papà, era ateo ma ha fatto battezzare tutti e quattro i figli, era un uomo buono, è in cielo papà?, mi ha chiesto».

«Che bello che un figlio dica del suo papà che era bravo, è una bella testimonianza di quell’uomo ed è una bella testimonianza che abbia avuto il coraggio di piangere davanti a tutti noi. Non aveva il dono della fede ma ha fatto battezzare i figli, aveva il cuore buono, com’è il cuore di Dio davanti a un papà così? Dio ha un cuore di papà e davanti a un papà non credente che è stato capace di battezzare i figli pensate che Dio sarebbe capace di lasciarlo lontano da lui? No. Ecco Emanuele, questa è la risposta. Parla con tuo papà, prega con tuo papà, grazie Emanuele».

 

(Visited 1 times, 2.239 visits today)

Tag:

6 Giu , 2018 - In Papa Francesco, Senza categoria - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...