Monika guarita. Il miracolo di Santa Madre Teresa

La storia della guarigione di Monica, ovvero il miracolo che fece santa Madre Teresa.
Suor Bartholomea, superiora del convento delle Missionarie della Carità a Patiram, ricorda con affetto Monika.
Ella era l’ammalata più grave. Per essa tutte le suore provavano grande compassione perchè «la più povera fra i poveri”».
Monika, 30enne madre di 6 figli, di religione animista, aveva sviluppato una forma particolarmente grave tumorale alle ovaie.
Veniva già da alcuni periodo assai travagliati di cure mediche in ospedali. Purtroppo queste cure non le poteva portare a termine a causa della ingente poverà della famiglia che non poteva permettersele.
“Giunta alla casa dei moribondi” non più operabile a causa del suo fisico stramato dalla malattia. Il tumore le era talmente cresciuto da avere le dimensioni di un ventre di una donna incinta.

Ormai Monika non era più in grado di caminare, aveva dolori fortissimi e non riusciva nemmeno ad alimentarsi adeguatamente.

La medicina ufficiale si era ormai dichiarata impotente se non si fose rimessa per affrontare una operazione.

Suor Bartholomea ricorda il giorno del miracolo.
Il 5 settembre, ricorrendo l’annivarsario della morte di Madre Teresa, suor Ann Sevika propose a Monika di rivolgere una preghiera a Madre Teresa di cui fra l’altro la malata nulla sapeva.
L’inferma era, quel pomeriggio, particolarmente agitata.
Nonostante ciò venne portata in barella nella piccola cappella per un momento di preghiera e riflessione.
Poi «alle 17 andammo a pregare per una mezz’oretta attorno a Monika, che in quel momento era particolarmente agitata, e io dissi mentalmente: “Madre, oggi è il tuo giorno. Tu ami tutti quelli che si trovano nelle nostre case. Monika è malata, per favore guariscila“.
Recitammo in inglese nove Memorare, la preghiera che Madre Teresa amava moltissimo, e poi Habil pronunciò una preghiera spontanea in santhali, la lingua locale. Quindi, poggiammo sullo stomaco dell’ammalata una medaglia miracolosa che aveva toccato il corpo della Madre subito dopo la morte.
Dopo pochi minuti, la donna si addormentò quietamente e noi ci allontanammo in silenzio».

Il ricordo di Monika.
Monika ha un ricordo particolare di quel giorno: nella cappela ove stavano pregando un raggio di luce scaturì dalla foto di Madre Teresa e la colpì.
«Ne fui impaurita» racconterà «il cuore cominciò a battermi più velocemente e mi sentii più leggera» tuttavia le fitte non cessavano. Poi, durante la preghiera che venne tenuta attorno al suo letto nel pomeriggio, sentì diminuire il dolore e si addormentò. All’una di notte del 6 settembre si svegliò e, non avvertendo più dolore, si toccò l’addome, scoprendo che la grande massa era scomparsa.

In seguito tutte le analisi mediche diranno lo stesso responso: scomparsa completa del tumore e di qualsiasi conseguenza.

Monika di quella esperienza così dice: «Il miracolo che ho ricevuto non è stato solo quello del 5 settembre 1998. Ogni giorno sento che la mia famiglia è sotto la costante protezione di Madre Teresa e tra noi regna la gioia. In più, ho scoperto in me il dono di aiutare gli altri: molti mi chiedono di pregare per loro, per la salute di qualche parente o amico, per la pace nelle famiglie in difficoltà. Io, molto semplicemente, mi rivolgo a Madre Teresa e alla Madonna: e spesso mi viene poi riferito che, per grazia di Dio, i risultati non sono mancati».

Fonte: Famiglia Cristiana



(Visited 1 times, 35 visits today)

Tag:

2 Apr , 2019 - In Frontiere dello spirito, Santi e Beati - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...