MENUMENU

Madre Francesca Cabrini la Celeste patrona di tutti gli emigranti

Madre Francesca Cabrini è la Celeste patrona di tutti gli emigranti come proclamata Santa da papa Pio XII nel 1950.

Nacque un secolo prima nel lodigiano da una modesta e assai religiosa famiglia di contadini.

Il papà Agostino era solito leggerle le riviste della Propaganda Fide e questo la ispirò e motivò fin da bambina a consacrarsi a Dio e partire missionaria per la Cina.

Dopo gli studi presso le Figlie del Sacro Cuore, divenuta maestra, viene mandata a dirigere un orfanotrofio.

Qui riformò l’istituzione turbata dalle precedenti, insensibili, direttrici.

Durante questa esperienza, a lei poco gradita ma accettata con spirito di sacrificio, durata sei anni, prese i voti.

Madre Francesca Cabrini unì spiritualmente sempre più al Sacro Cuore di Gesù per avere la forza di compiere questa missione.

Nel 1880 su impulso del vescovo di Lodi Domenico Gelmini fonda una congregazione religiosa di missionarie.

Nasce l’Istituto delle Missionarie del Sacro Cuore di Gesù.

Alle sue compagne chiedeva amore per Gesù e Umanità, preghiera e sacrificio.

Con le compagne missionarie si impegnò a costruire scuole e orfanotrofi sempre sognando di recarsi in opera pastorale in Cina.

Tanta fu l’azione dell’istituto che sempre più giovani si unirono alla congregazione.

Nel 1997 incontrò papa Leone XIII a cui chiese l’approvazione del suo Istituto e di poter andare nel continente asiatico.

Ma la risposta fu: “non a oriente, Cabrini, ma a Occidente”.

In quegli anni venne assai colpita dalle condizioni dei connazionali che partivano verso il Nuovo Mondo, prostrati da una patria devastata da guerre e rivolgimenti politici ed economici.

Partì quindi per gli Stati Uniti nel 1889 su una nave carica di immigranti.

Madre Francesca Cabrini lottò con impegno e devozione contro l’emarginazione e i pregiudizi che colpivano gli italiani immigrati.

Lo fece tramite un’opera di educazione non solo verso i più umili ma anche verso le istituzioni politiche e per la stessa Chiesa.

Confidando nell’amore del Sacro Cuore di Gesù compì moltissimi viaggi su e giù per tutta l’America. Fra le comunità di operai, minatori e poveri immigrati.

Fondò opere missionarie, orfanotrofi, scuole per gli immigrati e bisognosi dagli Stati uniti all’Argentina.

Il suo motto era: tutto posso in colui che è la mia forza.

Madre Francesca Cabrini a Chicago il 22 dicembre 1917 fiaccata dall’impegno verso gli emarginati e la gente più povera.

(Visited 58 times, 39 visits today)

Tag:

22 Dic , 2016 - In Santi e Beati - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...