La Rotonda di San Lorenzo e le reliquie di Longino

Nei pressi della Rotonda di San Lorenzo, a Mantova, è stata ritrovata forse la più importante reliquia della cristianità.

Nella cripta della Basilica di Sant’Andrea Apostolo a Mantova sono celate e chiuse in un’arca dorata due ampolle contenenti quello che rimane della terra intrisa del preziosissimo sangue di Cristo.

La storia è questa:

Il centurione Longino, dopo aver trafitto il costato di Cristo con la sua lancia, si rende conto della vera natura divina del Salvatore e si converte alla vera Fede.

Raccoglie nel proprio elmo una manciata di terra bagnata di quel sangue sgorgato dalla ferita da lui stesso inferta e la spugna intrisa di aceto.

Lasciato l’esercito romano pellegrinò diffondendo il culto Cristiano giungendo fino a Mantova.

Qui subisce la persecuzione dei pagani e il martirio per decapitazione.

Tuttavia, prima di essere arrestato, ha il tempo di sotterrare in una cassettina le preziose reliquie chiuse in due ampolle.

Sacre ampolle con le reliquie del sangue di Cristo

Sacre ampolle con le reliquie del sangue di Cristo

Secondo la tradizione il luogo del nascondiglio è proprio quello ove sorgerà la Rotonda di San Lorenzo.

Si perse la memoria di questo interramento per secoli fin quando Carlo Magno, venuto a conoscenza del fatto, le fece cercare e rinvenire.

Ma erano tempi pericolosi e turbolenti per cui, in seguito, per precauzione, le reliquie furono ulteriormente suddivise in varie ampolle.

Solo due di queste contenenti parte della terra intrisa di sangue furono nuovamente sotterrate nello stesso luogo ove già Longino le aveva nascoste.

Purtroppo della spugna non si ha più notizia.

La cassetta con il prezioso contenuto fu nuovamente dissotterrata intorno al XI secolo.

Avvenne infatti che Sant’Andrea Apostolo apparve ad un un mendicante cieco indicandogli il luogo ove era celato il sangue di Cristo.

Seguirono nei secoli molte disavventure e ulteriori frazionamenti di quanto rimane di quel po’ di terra raccolta da Longinus.

Molti di questi accanimenti rimangono avvolti nel mistero.

Sta di fatto che rimangono attualmente ben celate nella cripta di Sant’Andrea nella Basilica di Mantova  quello che fu ritrovato nei pressi della Rotonda di San Lorenzo a Mantova, cioè le due ampolle rinvenute nel X secolo.

Attualmente il venerdì Santo di ogni anno, si celebra la cerimonia dell’apertura dell’arca contenente le sacre reliquie.

Essa può essere aperta solo tramite un ingegnoso meccanismo con dodici chiavi detenute da dodici personalità diverse civili ed ecclesiastiche.

(Visited 22 times, 8 visits today)

Tag:

13 Dic , 2016 - In Frontiere dello spirito, Luoghi di culto - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...