L’incredibile racconto di Zack Clements tornato in vita dopo aver incontrato Gesù

Zack Clements, texano, all’età di 17 anni ha vissuto un incredibile incontro con Gesù.
All’epoca dei fatti era un ragazzo robusto che, come molti coetanei, amava lo sport.
Praticava il football ma proprio durante un allenamento con la sua squadra è accaduto l’imprevedibile.

Infatti improvvisamnte Zack si è accasciato a terra prospettando subito ai presenti una situazzione assai grave.
Immediati i tentativi di rianimarlo ma il cuore si era fermato definitivamente. Per 20 minuti non c’è stato nessun battito: Zack Clements era clinicamente morto.

Poi all’imprevedibile si è aggiunto altro imprevedibile. Il cuore di Zack si è ripreso.

Immediata la corsa in ospedale.
Seguirono tre giorni di coma. la situazione rimaneva assai grave.
A parere dei medici l’assenza di ossigeno al cervello per tanti minuti avrebbe sicuramente avuto gravi conseguenze nel ragazzo se si fosse risvegliato.
Ma poi si è verificato l’evento ancor più incredibile e che fa pensare al miracolo di tutta questa vicenda.

Un giorno Zack ha semplicemente aperto gli occhi. per lui nessuna conseguenza dei momenti drammatici vissuti. Sembrava che si fosse semlicemente risvegliato un sonno ristoratore.
Poi il racconto ai genitori ciò che aveva visto nei 20 minuti in cui era stato dihiarato clinicamente morto.

Il ragazzo a riferito di un incontro con un signore dai lunghi capelli, con la barba e gli occhi azzurri.
Zack è sicuro di averlo riconosciuto: era Gesù.
Intorno a lui delle figure: gli angeli lo circondavano.
Prosegue il racconto che Gesù gli ha messo una mano sulla spalla per rassicurarlo: tutto sarebbe finito bene.



(Visited 1 times, 133 visits today)

Tag:

20 Feb , 2020 - In Frontiere dello spirito - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...