Il racconto dell’esorcismo eseguito da Papa Giovanni Paolo II

Papa Giovanni Paolo II durante il suo pontificato ha eseguito due esorcismi.
A rivelarli è stato Gabriele Amorth nel libro “Così si vince il demonio” di José Maria Zavala.
Avvenne il 4 aprile 1982.
La ragazza si chiamava Francesca ed ha assistito all’udienza papale tenutasi quel giorno.
Il Vescovo della diocesi della giovane, anch’egli presente, chiese a Papa Woytjla se poteva esorcizzarla.
Il pontedice acconsentì e a termine dell’udienza fece portare Francesca nella sua cappella privata.

Racconta ancora padre Amorth:
«Il Papa procedette subito dopo all’esorcismo, nella sua cappella privata in Vaticano. Francesca non faceva altro che sputare e strisciare contorcendosi al suolo. Le persone che attorniavano il Papa non credevano ai loro occhi: ‘Non abbiamo mai visto una scena come quelle che si descrivono nel Vangelo’, ammettevano, sbalorditi».

Don Amorth ricorda che una volta chiese al demonio perché ha tanta paura di Giovanni Paolo II. «Mi rispose che questo accade per due motivi: primo, perché ha mandato all’aria i suoi piani con la caduta del regime comunista in Europa. E poi perché gli ha strappato le anime di molti giovani durante il suo pontificato. E quando gli ho chiesto perché temeva così tanto la Vergine, mi ha risposto: perché sono stato molto umiliato e vinto da una creatura umana».

Fonte: “Così si vince il demonio” di José Maria Zavala


(Visited 1 times, 4 visits today)

Tag:

9 Apr , 2019 - In Frontiere dello spirito, Papi - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...