Francesco ai Gesuiti: tra i più umili con la gioia del Vangelo

Il Papa ha partecipato alla riunione della 36ma Congregazione Generale della Compagnia di Gesù, presso la Curia Generalizia dei Gesuiti a Roma accolto dal padre venezuelano Arturo Sosa Abascal.

Rattenutosi poi in forma privata con i Gesuiti ha voluto affidare alla Madonna della Strada l’auspicio che i confratelli agiscano in maniera “ecclesiale, inculturato, povero, servizievole, libero da ogni ambizione mondana”.

E’ compito della Compagnia andare negli angoli più emarginati e con la sua opera, ispirata da Sant’Ignazio di Loyola, fra i più miseri della terra.

Lì occorre operare perchè all’uomo non venga sottratta la gioia di unirsi a Gesù, la gioia della Famiglia, della Chiesa, del Creato. Affinchè tutto ciò non sia sostituito da vacui ed effimeri piaceri che la società attuale produce con il consumismo e il materialismo.
I gesuiti sono servitori della gioia del Vangelo in ogni ambito e in ogni loro opera. Il Confratello è servitore nei rapporti quotidiani con le singole persone quando è fonte di aiuto e consolazione spirituale, sia quando opera in maniera più strutturata organizzando azioni di formazione, misericordia, riflessione.san-ignazio

Quindi Francesco esorta, specie in questo periodo giubilare, di agire e portare quella Misericordia Divina, per la quale tutti i confratelli sono comandati ad assomigliare al Signore, ai più poveri ed ai diseredati.

Questo perchè Misericordia è una parola astratta.

Questa forza risanatrice dovrà appartenere all’esperienza del gesuità affinchè impari a servire la gente più offesa.

Inoltre come Sant’Ignazio invita, bisogna agire “sentendo con la Chiesa” che è la peculiarità della Congregazione; quella di agire con un discernimento suo proprio nell’ambito della Chiesa ove opera lo Spirito.

Inoltre ricorda che anche i Gesuiti sono persone e costituiscono organizzazioni nelle quali  possono annidarsi debolezze ma ciò non deve allontanare dalla pace e dalla gioia.
Il servizio del buon animo e del discernimento caratterizza i Gesuiti, li rende uomini ecclesiali mossi dal servizio agli altri senza particolarismo e mettendo tutto ciò che si ha al servizio del prossimo.

Ascolta l’audio del servizio di Giada Aquilino di Radio Vaticana:

(Visited 7 times, 5 visits today)

Tag:

26 Ott , 2016 - In Papa Francesco - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...