MENUMENU

La devozione di Santa Cristina di Bolsena

La devozione a Santa Cristina di Bolzena ha origini antichissime e si basa sulle sue reliquie ancora conservate.

Martirizzata dal suo stesso padre ufficiuale di Diocleziano le sue reliqui, in particolare il braccio e il busto sono conservate a Sepino in Molise.

Ogni cento anni queste spoglie vengono portate in processione raccolte in un reliquiario a forma di busto ed uno a forma di braccio.

E’ tradizione in quei luoghi affidare alla Santa i propri figli tramite una cerimonia in cui si bacia il braccio ferreo in cui sono contenuti i resti dell’arto di Santa Cristina.

Antica è anche la verenazione, testimoniata dall’uso di toccare, specie da parte delle donne più anziane, il busto della Santa.

Il “tocco” viene fatto per il tramite di un fazzoletto sul reliquiario a forma di busto contenente parte del corpo della Beata.

Possiamo affidarci a Santa Cristina con una orazione così come fiduciosamente da secoli fanno gli abitanti di Sepino.

PREGHIERA
A SANTA CRISTINA DI BOLSENA
O Santa Cristina, Vergine e Martire gloriosa, tu che per tanti secoli, in tutti i bisogni spirituali e materiali, hai spiegato il tuo potente patrocinio a pro di quanti ti hanno invocata, e specialmente di noi che ti adoriamo, divoti figli di questa terra che ti fu mostrata da Dio, sorridici ancora benigna e prega per tutti. Prega e mantieni in noi viva la fede, ferma la speranza, costante l’amore; prega, affinchè, nelle dure lotte della vita, te invocando, possiamo superare le insidie dei nemici delle anime nostre, e, dopo questo misero esigilo, ci sia dato poterci beare del tuo sorriso nella gloria celeste, e là cantarti l’eterno inno di amore e di riconoscenza. Cosi sia.

 

 

 

(Visited 1 times, 38 visits today)

Tag:

23 Lug , 2018 - In Preghiere, Santi e Beati - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...