Bambino guarito inspiegabilmente: nuovo miracolo in Brasile

In virtù della sua buona frequentazione della Rete è stato proposto come patrono di Internet.
Ora per Carlo Acutis, morto nel 2006, a soli quindici anni, di leucemia, la beatificazione è più vicina.

La Consulta medica della Congregazione delle cause dei santi ha infatti espresso parere positivo su un presunto miracolo attribuito alla sua intercessione.

A renderlo noto è stato il postulatore della causa, Nicola Gori. «Continuiamo a pregare perché il Signore voglia presto glorificare il suo servo, a incoraggiamento del cammino di santità di tutta la Chiesa, specie dei giovani» ha commentato l’arcivescovo Domenico Sorrentino, pastore di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, diocesi titolare della causa. Ora si attende il parere della Commissione teologica. Acutis è stato dichiarato venerabile nel 2018.
“La Consulta medica della Congregazione delle cause dei santi ha espresso parere positivo riguardo a un presunto miracolo attribuito all’intercessione del venerabile Carlo Acutis”. Lo rende noto il postulatore della causa, Nicola Gori, a seguito della seduta che si è svolta nella mattinata di giovedì 14 novembre. “Prosegue, perciò – aggiunge il postulatore – , l’iter della causa di canonizzazione del venerabile nel Dicastero vaticano”.
La notizia è stata accolta positivamente anche dal vescovo della diocesi di Assisi–Nocera Umbra–Gualdo Tadino, mons. Domenico Sorrentino, il quale dichiara che “se gli altri passaggi previsti saranno altrettanto positivi, la beatificazione è da sperare non lontana. Continuiamo a pregare, perché il Signore voglia presto glorificare il suo servo, ad incoraggiamento del cammino di santità di tutta la Chiesa e specialmente dei giovani”. “La Chiesa di Assisi – aggiunge il vescovo – segue con particolare attenzione questo iter, sia perché il corpo del venerabile è sepolto nel santuario della Spogliazione, sia perché è stata recentemente costituita titolare della causa, per gentile concessione dell’arcivescovo di Milano, mons. Delpini”. “Quando la beatificazione ci sarà – prosegue mons. Sorrentino -, secondo la prassi corrente e salvo diverse disposizioni del Santo Padre, avrà luogo nella città di Assisi. Ci prepariamo con gioia a questo evento di grazia”.

Fonte: Agesir 14 nov 2019

(Visited 1 times, 1.866 visits today)

Tag:

17 Nov , 2019 - In Frontiere dello spirito - di Maurann



Potrebbe interessarti anche...