Su questa tovaglia mangiò Cristo?

La tovaglia in cui mangiò Cristo è l’eccezionale reliquia conservata in Estremadura (Spagna) antichissima e collegata probabilmente alla Sacra Sindone e all’ Ultima Cena di Cristo.

Il luogo di conservazione è anch’esso antichissimo parliamo della chiesa di Santa María de la Asunción di Coria.

E’ infatti una cattedrale attualmente in stile gotico ma che alcuni studi sulla sua struttura la fanno risalire addirittura al I° secolo.

C’è chi afferma infatti che sia la prima chiesa cristiana ad essere stata costruita in Spagna. Tesi che ha una sua validità nel ritrovamento di un mosaico di epoca romana.

Santa María de la Asunción e nota, oltre per i suoi meriti artistici, per la conservazione di quella che per tradizione è ritenuta la tovaglia con la quale sarebbe stata celebrata l’Ultima Cena di Gesù con i suoi discepoli.

Alcuni studi hanno messo in relazione questo antichissimo panno con la Sacra Sindone rilevando come entrambi i teli potrebbero essere stati tessuti nello stesso periodo ed avere la medesima origine.

In particolare si fa riferimento al fatto che anche la Reliquia custodita a Torino fosse originariamente una tovaglia utilizzata nel frangente come sudario.

Vedi lo studio del 2014 di John Jackson, direttore del Turin Shroud Center (Centro sulla Sindone di Torino) del Colorado ed ex membro della NASA.

Egli ritiene che la Sindone fosse essa stessa originariamente una tovaglia e fosse stata utilizzata all’uso di quei tempi insieme ad una seconda durante il Cenacolo. Per l’appunto quella custodita in Spagna.

E’ stato infatti ricostruito, come afferma Ignacio Dols, delegato della Società Spagnola di Sindonologia, come la morte di Cristo sia avvenuta intorno alle tre del pomeriggio.

Ciò implica che essendo quel giorno sabato per le tradizioni ebraiche la sepoltura poteva avvenire solo entro lo Shabbat, cioè le sei di sera.

Quindi Giuseppe di Arimatea avrebbe poche ore per richiedere il corpo di Cristo e procedere alla sepoltura e per questo è plausibile che avesse usato come sudario il telo di una tovaglia.

E ciò confermerebbe la teoria che la Sindone non fosse altro che questo telo.

Questa Tovaglia sarebbe il secondo panno usato peroprio insieme alla Sindone per ricoprire il desco in su cui si celebrò l’Ultima Cena.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on TumblrShare on RedditEmail this to someone

Potrebbe interessarti...

Tag:

24 Ott , 2017 - In Frontiere dello spirito - di Maurann



Lascia un commento

Commenti