Come chiedere la celebrazione del Battesimo, Cresima e Matrimonio al Pontefice

E’ possibile, anche se le domande sono moltissime e le liste di attesa molto lunghe, chiedere a Papa Francesco di celebrare il Battesimo, la Cresima o il proprio Matrimonio.

 

BATTESIMO

Per il Battesimo dovrà essere il proprio parroco a scrivere una lettera di idoneità nella quale darà il suo nulla osta a che i genitori possano far ricevere il sacramento al loro figlio.

Nella lettera dovrà attestare che sono persone che partecipano alla vita cristiana e parrocchiale e che hanno partecipato al corso pre-battesimo.

Una lettera di uguale tenore è necessaria anche per i padrini che, se di diversa parrocchia, si rivolgeranno al proprio parroco.

Infine i genitori dovranno scrivere una propria lettera al Pontefice per spiegare la motivazione per cui vogliono che sia proprio lui ad impartire il sacramento nella Basilica di San Pietro.

 

CRESIMA

Anche i cresimandi di altre parrocchie possono chiedere che il Sacramento della Confermazione venga impartito loro da Papa Francesco.

Essi stessi debbono, a tale scopo, scrivere una lettera al Pontefice per spiegarne le motivazioni.

Inoltre il loro parroco scriverà anch’esso un documento in cui attesterà che i cresimandi abbiano effettivamente frequentato il corso di Cresima e che abbiano svolto un’effettiva opera di discepolato.

La lettera deve anche attestare una vita attiva nell’ambito parrocchiale, sia dei genitori che dei padrini dei cresimandi.

Altro documento necessario è il nulla osta del Vescovo della diocesi di appartenenza dei candidati al sacramento.

 

MATRIMONIO

Anche la celebrazione del Matrimonio può essere richiesta a Papa Francesco.

Anche qui occorre che il proprio parroco attesti su carta l’idoneità dei futuri sposi e dei loro testimoni. Vi deve essere infatti la conferma di fede e di attiva vita parrocchiale.

Questa lettera dovrà anche attestare la frequenza del corso di preparazione al Matrimonio.

Inoltre la lettera di idoneità, dovrà essere rilasciata anche per i testimoni dal relativo parroco della parrocchia di appartenenza.

I futuri sposi dovranno poi indirizzare al Papa una propria lettera nella quale spiegano i motivi che li spingono a chiedergli la celebrazione del loro matrimonio.

Infine, sia per il Matrimonio come per i Sacramenti del Battesimo e Cresima, tutta la documentazione dovrà essere inviata alla Prefettura della Casa Pontificia.

L’invio può essere anticipato via fax al numero: +39 06 6988 5863 e poi spedito il tutto in originale in busta chiusa a questo indirizzo: Prefettura della Casa Pontificia – 00120 – Città del Vaticano.

In ogni caso, qualora la richiesta fosse accettata, sarà la Santa Sede a decidere le date che verranno notificate sia ai diretti interessati che ai parroci competenti per le relative formalità.

Sappiamo che il Vaticano risponde sempre, anche in caso negativo, a queste richieste e consigliamo di farsi aiutare dai propri parroci per la migliore compilazione delle proprie lettere.

Infine ricordiamo che non viene imposto alcun contributo economico dal Vaticano.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on TumblrShare on RedditEmail this to someone

Potrebbe interessarti...

Tag:

16 Ott , 2016 - In Papa Francesco - di Maurann



Lascia un commento

Commenti